routine dei bambiniCome organizzare  la routine dei bambini? Ecco una breve guida che vi aiuterà a comprendere come organizzare al meglio le giornate dei più piccoli!

I bambini sono delle creature meravigliose, riempiono le nostre giornate portando il sole anche quando fuori piove e ci donano una delle gioie più grandi del mondo: quella di essere mamme.

Il fatto che siano dei “cuccioli” però, non significa che non hanno delle esigenze proprie;questo, infatti,  è un pensiero piuttosto comune tra le mamme  e spesso porta a commettere degli errori.

Sento spesso mamme lamentarsi dei capricci indomabili dei propri figli e delle sceneggiate isteriche nei locali pubblici e nel momento in cui chiedo se hanno previsto una routine quotidianala risposta è sempre la stessa: ”Cosaaa?”.

Ebbene care mamme, dobbiamo partire dal presupposto che i bambini vivono il mondo, mediante due elementi fondamentali:

  • l’istinto di emulazione
  • l’istinto di associazione.

Emulazione ed Associazione: le due armi vincenti per impostare la routine dei bambini

Lo spirito di emulazione sprona i bambini ad imitare le azioni che vedono compiere dalla persona che funge da punto di riferimento,l’istinto di associazione invece, gli consente di collegare  il verificarsi di un evento all’insorgere di un altro evento.

Alla luce di tale affermazione, quindi, appare chiaro che, impostare una routine nella vita del bambino,soddisfa il suo spirito di associazione e rendendo prevedibile il susseguirsi delle attività quotidiane, dona al piccolo sicurezza e conforto evitando il rischio di ritrovarsi con un bambino capriccioso difficile da domare.

Per aiutarvi nella realizzazione di questo piano strategico, vi riporto un prototipo di questo, contenente alcune linee guida da seguire,questo dovrà poi essere adeguato  alle esigenze individuali del piccolo.

Routine dei bambini la mattina.

E’ bene prevedere la sveglia del piccolo non più tardi delle 8:30-9:00, questo è un elemento fondamentale in quanto da ciò dipende l’equilibrio dell’intera giornata.

Dedicatevi alla sua cura e igiene e soltanto dopo porgetegli la colazione.

Spesso infatti i piccoli saltano la colazione perché questa gli è proposta quando non sono ancora del tutto svegli e hanno lo stomaco ancora chiuso.

Durante la mattinata, (se il bambino non va a scuola) prevedete alcune attività ludiche (parco giochi, passeggiate, ecc.)

Servitegli il pranzo verso 12:30-13:00 e dopo circa mezz’ora dal pranzo fategli fare un riposino (non più lungo di 45-60 minuti).

Routine dei bambini – Pomeriggio

Al risveglio dal riposino, ricordate sempre di lasciare il tempo al piccolo di svegliarsi,proponetegli poi una merendina (frutta, gelato, yoghurt) per tornare poi a giocare. Verso le 18:00-18:30 è consigliabile prevedere un bagnetto che permetterà al piccolo di rilassarsi e scaricare le emozioni della giornata.

Routine dei bambini – Sera

Intorno alle 20:00-20:30 servite la cena.

E’ importante  che i pasti principali siano vissuti  da tutti i membri della famiglia,come momento di condivisione di cui il piccolo è parte attiva.

Terminato il pasto, dedicate i successivi 30 minuti allo svolgimento di un’attività pacata(come la lettura di una fiaba), questo aiuterà il piccolo a rilassarsi e se ripetuto sistematicamente gli farà associare la favola al momento della nanna.

Finita la lettura ripetete sempre la stessa frase:” Ora è giunta l’ora della nanna”, portate il piccolo in camera e ponetelo nel lettino, cantate una ninna nanna o fategli qualche coccola e, sebbene le prime sere si ribellerà, entro una settimana si sarà abituato alla nuova routine.

Ciò si tradurrà in una vita più tranquilla per tutta la famiglia e vi regalerà un bambino più sereno e  molto meno capriccioso.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

 

Foto di: Just4you (sxc.hu)  

Commenti