Erp la nuova etichettatura energeticaERP: L’acquisto degli aspirapolvere si fa più consapevole grazie alla nuova etichettatura energetica!

A partire dal 1 settembre 2014 è entrata in vigore una nuova normativa europea con il fine di fare ordine nelle complesse condizioni di vendita degli aspirapolvere.

Da settembre anche loro, infatti, similmente a quanto già avviene per molti altri elettrodomestici come televisioni, lavatrici e frigoriferi, devono essere suddivisi in classi energetiche (da A a G).

Questo per dare la possibilità al consumatore finale di fare degli acquisti consapevoli prediligendo l’efficienza del prodotto e individuando quello che vanta il miglior rapporto consumi/prestazioni.

 

 

La nuova normativa europea interessa:

  • tutti gli aspirapolvere con filo;
  • gli ibridi dotati di filo e batteria;
  • aspirapolvere commerciali.

 ERP: cosa dice la nuova normativa?

ERP nuova etichetta energetica

Stando alle nuove disposizioni in vigore dal 1 settembre 2014 dunque, gli aspirapolvere non possono più avere una potenza superiore ai 1600 watt (nel 2017 il limite massimo di wattaggio scenderà a 900) ed ogni prodotto deve essere accompagnato da un’etichetta energetica che ne deve spiegare dettagliatamente:

  •  prestazioni;
  • consumi;
  • classe di efficienza energetica di appartenenza;
  • classe di reimmissione delle polveri aspirate in precedenza e restituite dai filtri;
  • l’efficienza nell’aspirazione dei tappeti;
  • l’efficienza nell’aspirazione dei pavimenti;
  • livello di rumorosità.
  • consumo annuo (ipotizzato considerando un utilizzo medio dell’aspirapolvere ed espresso in Kw).

 ERP: la nuova etichetta energetica? Si può migliorare!

ERP cosa manca?

L’etichettatura energetica rappresenta un grande passo avanti verso l’acquisto consapevole, tuttavia, la nuova etichetta non fornisce ancora al cliente un quadro chiaro e trasparente.

Test eseguiti senza polvere: i veri campioni si vedono sul campo!

In primo luogo l’assegnazione della classe energetica viene eseguita mediante la realizzazione di test in laboratorio e l’efficienza di aspirazione è misurata con il contenitore di deposito vuoto. Ovviamente questa situazione è quanto meno surreale. Non rispecchia in nessun modo la realtà e una volta utilizzato in un ambiente pieno di polvere (come una casa), quello stesso aspirapolvere darà dei risultati (in termini di aspirazione )nettamente differenti da quelli registrati in laboratorio.

A questo si deve aggiungere che, ancora oggi si tende a valutare l’efficienza dell’aspirapolvere dalla sua potenza espressa in termini di watt.

 Tanti watt= tanta potenza di aspirazione… un mito da sfatare!

Pochi sanno che la differenza economica tra un aspirapolvere di classe A ed uno di classe G, se espressa in termini di consumo energetico, ammonta a soli 9 euro.

La vera differenza invece la fanno i pezzi di ricambio sostituiti durante l’anno. Per non parlare poi dei filtri e dei sacchetti normalmente presenti nei tradizionali aspirapolvere!

Insomma, è necessario fare luce su questo argomento ancora molto oscuro e Dyson si batte da anni per aiutare il consumatore a fare una scelta consapevole.

Da sempre prodotti Dyson rispettano gli attuali parametri stabiliti dalla nuova etichettatura energetica. Non esiste un aspirapolvere Dyson con un wattaggio superiore ai 1600 watt e l’attenzione dell’azienda è e tesa ad ottimizzare la potenza di aspirazione dell’aspirapolvere, perché è questo il dato che determina la vera efficienza energetica.

Poco consumo e massima Potenza d’aspirazione: con Dyson si può!

Secondo Dyson, il percorso fatto finora non è ancora sufficiente. Si deve fare di più per migliorare la consapevolezza d’acquisto del consumatore finale e l’azienda quindi si sta impegnando attivamente affinché la nuova relase della etichettatura energetica preveda:

  • una differenziazione tra la Potenza espressa in Watt ed il pick up;
  • L’esecuzione dei test di classificazione in situazioni di reale quotidianità, ossia con la presenza della polvere all’interno dell’apparecchio. Soltanto in questo modo, infatti, si potrà valutare la reale efficienza degli aspirapolvere.

Dyson: la differenza la fanno e l’efficienza si vede!

20141009_185845

Dyson è l’azienda inglese che  si distingue sul mercato per il perfetto equilibrio tra prestazione, consumo ed ecocompatibilità che da sempre garantisce.

Un maggiore risparmio energetico infatti, corrisponde ad un minore inquinamento atmosferico e la potenza di aspirazione assicura il massimo sfruttamento di ogni singolo watt!

Curiose di vedere il Dyson in azione? 

A breve pubblicherò un altro post in cui vi farò vedere un breve filmato dimostrativo. Rimarrete sorprese dalla fantastica efficienza di questo elettrodomestico futuristico. Bello, pratico e straordinariamente funzionale, Dyson è un aspirapolvere che sembra davvero venire dal futuro e in un certo senso è proprio così!

Se come me vi siete innamorati della gamma di aspirapolvere Dyson, vi farà sicuramente piacere sapere che ho la disponibilità di due codici sconto per acquistare un Dyson pagando soltanto il 50% del suo effettivo valore di mercato.

Per ottenerli non dovrete fare altro che inviarmi una e mail all’indirizzo [email protected].

 

I modelli che possono essere richiesti a prezzo scontato sono i seguenti:

DC52 Animal Turbine (prezzo di vendita €649)

– DC52 Allergy Care (prezzo di vendita €599)

– DC52 Multifloor (prezzo di vendita €549)

– DC63 Allergy (prezzo di vendita €549)

– DC42 Allergy (prezzo di vendita €609)

– portatile DC43H Mattress (prezzo di vendita 259,00)

Al prezzo dovranno essere aggiunte le spese di spedizione, pari ad euro 11,59.

Fossi in voi non mi lascerei scappare questa splendida opportunità!

Un aspirapolvere Dyson lo provi una volta e non lo lasci più!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

Commenti