foto @alviseni (Flickr)
In particolar modo le donne in gravidanza dovrebbero sottoporsi alla vaccinazione contro l’influenza 2012 che da qui a poche settimane si abbatterà in modo violento sul nostro Paese.”

A confermare la necessità di tale forma preventiva cautelare, arrivano gli esperti del Centers for Disease Control and Prevention di Atalanta (USA) dopo che un recente studio dagli stessi condotto ha dimostrato che la metà delle donne in stato di gravidanza negli ultimi anni non è ricorsa alla vaccinazione.
Alla base di questo reticente comportamento di massa sicuramente c’è la paura che il virus possa nuocere più di un comune stato influenzale.

Non dimentichiamo però che in gravidanza le difese immunitarie si riducono sensibilmente e secondo le statistiche, le gestanti che durante questo delicato periodo, contraggono una banale influenza, corrono un rischio 5 volte maggiore di avere gravi complicanze e addirittura perdere il bambino.

Questo in estrema sintesi l’allarmante risultato diffuso dalla D.ssa Laura Riley direttore del Reparto di Ginecologia ed Ostetricia del General Hospital, durante un meeting con uno staff di medici riuniti in videoconferenza.
Il Dr., William Scahffner infine, esperto di Medicina Preventiva della School of Medicine della Vanderbilt University, ha completato il quadro affermando che la vaccinazione è anche un gesto d’amore verso il proprio bambino.
La vaccinazione infatti, oltre che la gestante, protegge anche il piccolo fino a 6 mesi dopo il parto, grazie alla trasmissione degli anticorpi materni mediante la placenta.
Il parere italiano sulla situazione delle vaccinazioni.
Anche le più alte istituzioni italiane sembrano concordare con il personale medico sanitario stelle e strisce.
Il Ministero della Salute in particolare, pone l’accento sul tema e chiama a raccolta soprattutto le donne incinta che attraversano l’epidemia influenzale dal 4° mese di gravidanza in poi,
L’univoca precisazione è che il vaccino antinfluenzale è assolutamente sicuro durante tutta la gestazione poiché il virus iniettato è inattivato.
Tuttavia, per la vaccinazione entro il primo trimestre (periodo in cui si verifica l’organogenesi del feto) la somministrazione deve essere valutata, consigliata e  prescritta dal medico curante.
La vaccinazione antinfluenzale 2012-2013 partirà dalla seconda metà di ottobre.
E voi cosa farete?
 Vi vaccinerete contro l’influenza 2012 o ne farete a meno?
Vi siete mai vaccinate contro l’influenza 2012 in gravidanza?
Siete pro o contro questo tipo di prevenzione?
Aspettiamo le vostre testimonianze!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

 

Commenti