la maternità è un masterLa maternità è un  master altamente professionalizzante. Ti forma, ti migliora e ti fortifica!

A confermare ciò che le mamme sostengono da tempo arriva un libro: “Maam, la maternità è un Master”, scritto da Andrea Vitullo e Riccarda Zezza.

Ho letto in rete di questo libro e mi sono ripromessa di leggerlo perché mi incuriosisce parecchio. Nel frattempo ho cercato in rete alcune informazioni che mi potessero aiutare a capire il concetto posto alla base di quetsto scritto e questo è quello che ho trovato.

Finalmente anche le aziende iniziano, seppur lentamente, ad apprezzare le virtù che l’istinto materno esalta nella donna.

Avere a che fare con un bambino e prendersene cura per 24 ore al giorno non è una cosa da niente.

La resistenza fisica per fronteggiare le faticose nottate iniziali, l’organizzazione dei primi mesi e l’infinita pazienza da sfoderare per uscire illesa dal primo anno di vita; tutte capacità che finora suonavano alle orecchie delle aziende come una concreta limitazione all’affermazione professionale della figura femminile.

Il libro in uscita offre una dettagliata analisi della maternità stravolgendone completamente la prospettiva.

Il periodo di congedo viene messo in risalto e definito come un momento di approfondita formazione.

 Maternità e lavoro: un master in 10 mosse!

Le motivazioni poste alla base di questa rivoluzione concettuale, nel libro sono state riassunte in 10 punti.

Uno dei maggiori pregi legati alla maternità è dato da una migliore gestione del potere decisionale.

Le mamme sono abituate a gestire in completa autonomia il planning familiare. Organizzano, dispongono e suddividono il tempo a disposizione facendo quadrare gli impegni di tutta la famiglia e ottenendo sempre un ottimo risultato.

Capacità di ascolto.

Nonostante sia sempre di corsa, chi meglio della mamma sa ascoltare e comprendere le varie necessità dei figli?

La maternità rende la donna più sensibile, più ricettiva e di conseguenza maggiormente propensa all’ascolto.

Doti di problem solving

Non importa quale sia il problema, la mamma riesce sempre a trovare la soluzione idonea!

Ottimizzazione del tempo

Quando diventi mamma ti spuntano altre 6 braccia invisibili. Riesci a compiere almeno 4 attività differenti nello stesso momento e tra, una poppata e un cambio di pannolini, spesso si riesce anche a trovare un quarto d’ora di tempo per organizzare la spesa e preparare la cena.

Spirito creativo

Costruire torri altissime con i Lego, realizzare innumerevoli lavoretti con i bambini, giocare e creare con loro nuove forme, colori e dimensioni. Una mamma è una risorsa inesauribile d’idee originali e creative. Perché non sfruttare questa dote per realizzare, non so, una nuova e vincente strategia di mercato?

 Proiettarsi nel futuro vivendo il presente

In azienda è di fondamentale importanza camminare nel presente volgendo un occhio al futuro.

 

Una mamma dona la vita al proprio figlio e lo segue nel corso degli anni indirizzandone il cammino verso il sentiero migliore. Con un filo guida invisibile traccia i suoi prossimi passi, lo segue in silenzio osservandolo da lontano ma è sempre pronta a correggerne la rotta.

Condurre il gioco da bravo maestro lasciando che sia l’allievo a guidare…

Non tutti i manager di successo sono in grado di raggiungere questo duplice traguardo!

Una mamma sì, può fare questo ed altro ancora. È ora che le aziende inizino a vedere la maternità come un eccellente titolo preferenziale e non più come un invalicabile ostacolo alla crescita professionale.

La maternità è un master: se riusciamo a crescere benissimo i nostri figli, perché non dovremmo riuscire a far crescere un’azienda?

Quale latra virtù vi piacerebbe aggiungere al vostro personale curriculum vitae?

Io aggiungerei lo spirito di sacrificio e la determinazione nel perseguimento degli obiettivi prefissati (se una mamma si mette in testa una cosa non la ferma nessuno 😉 ) .

Prossimamente voglio leggere il libro, voi intanto, se vi fa piacere, scrivete pure la vostra idea tra i commenti!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

Commenti