la casa di babbo natale montecatini termeCome vi avevo anticipato, quest’anno abbiamo deciso di passare un fine settimana alla Casa di Babbo Natale a Montecatini Terme. Ovviamente abbiamo sfruttato l’occasione per passare a salutare anche i nostri amici che abitano il Bosco degli Elfi e, come promesso, oggi voglio raccontarvi la nostra esperienza. Per l’occasione avevo organizzato tutto nei minimi dettagli. Non viaggiamo spesso con i bambini e questa doveva essere un’occasione davvero speciale per loro! Ho realizzato gli inviti con tanto d’indirizzo e timbro dell’ufficio Postale del Polo Nord e glieli ho fatti trovare nella cassetta della posta. Per me il viaggio magico è iniziato lì, quando mi sono specchiata nelle loro espressioni sorprese! Abbiamo prenotato un pacchetto con un’agenzia trovata sul sito della casa di Babbo Natale e questo comprendeva il soggiorno di una notte con prima colazione in Family Hotel e l’ingresso alla casa di Babbo Natale con il raccontafiabe incluso. L’intero pacchetto è costato 125,00 Euro, un prezzo davvero eccezionale! Il Bosco degli Elfi l’ho prenotato contattando direttamente la sede e, ingresso più gadget e cena è costato in totale 80,00 euro.

 La Casa di Babbo Natale Montecatini Terme

La Casa di Babbo Natale a Montecatini Terme si suddivide in tre strutture. La prima è magica, meravigliosa, incantevole… la casa di babbo natale montecatini terme la casa di babbo natale montecatini terme la casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini terme                       Sembra davvero di entrare nella casa del simpatico omone panciuto. Il pavimento rosso porpora è completamente glitterato, gli alberi luminosi colorano tutto con un tocco di magia e la cura dei dettagli aiuta i piccoli ospiti (ma anche quelli più grandicelli) a immergersi completamente nella magica atmosfera. la casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini terme                       Il secondo Polo è dedicato all’ufficio postale. la casa di babbo natale montecatini terme

 

Qui ci sono tanti tavolini colorati, fogli e pastelli per scrivere la letterina o semplicemente per fare un disegno da inviare a Babbo Natale. Il prezioso messaggio viene preso in consegna dagli elfi postini che grazie ad un “portentoso marchingegno”, lo inviano al Polo Nord, fornendo anche la ricevuta di ritorno! :)Il raccontafiabe si svolge al piano di sopra, ma sinceramente ai miei bimbi non è piaciuto e siamo andati via subito. I piccoli si siedono in cerchio e ascoltano le mille avventure magiche raccontate dagli elfi. Il fatto è che ai miei figli puoi chiedere tutto, ma non di stare seduti!

 

 

 

 

la casa di babbo natale montecatini terme la casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini terme

La terza ala della Casa di Babbo Natale a Montecatini Terme è dedicato ai laboratori creativi. Noi abbiamo fatto:

  • lo stecco-creo
  • i giocattoli di legno.

Nel primo stand abbiamo giocato con la pasta di sale colorata e gli stecchi di legno.   Abbiamo realizzato dei gelati, un lecca-lecca e una potente Ferrari.

la casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini termela casa di babbo natale montecatini terme

Ad opera compiuta abbiamo affidato i nostri capolavori al folletto che li ha messi via per Babbo Natale.

La parte che più ha divertito i miei bambini è stata quella in cui abbiamo costruito i nostri giocattoli in legno.

Nell’area dedicata ai giocattoli di legno sono state allestite tante stazioni di lavoro complete di seghe, martelli, chiodi e morse. Su di un tavolo erano presenti gli esempi dei giochi da realizzare e, una volta scelto il modello, si doveva creare il giocattolo in totale autonomia. La piccolina ha scelto un gatto, il grande un aereo e il papà ha provato a realizzarli.

Abbiamo fatto appena in tempo a finire la visita alla Casa di Babbo Natale ed era già ora di recarsi al…

Bosco degli Elfi.

Siamo entrati verso le 17 e questa è l’immagine scattata all’entrata.

Bosco degli Elfi

Un’enorme slitta ricoperta di luci ci ha dato il benvenuto … il panorama era davvero suggestivo. Avendo prenotato prima del nostro arrivo abbiamo avuto la precedenza ed è stato un bel vantaggio! Siamo entrati senza fare la fila e dopo poco più di dieci minuti l’Elfo Simone era pronto per guidarci lungo il nostro percorso. Abbiamo preso i famosi Elfini (la moneta ufficiale degli Elfi), abbiamo indossato i nostri capelli e ci siamo anche truccati da renna. La visita è stata davvero bellissima ma la vista più incantevole ci è stata regalata dal magnifico villaggio degli Elfi che si trova alla fine del percorso guidato. Tante piccole casine si snodano su di una leggera collina. Una lunga serie di steccati segna il sentiero e i piccoli possono addirittura entrare dentro le case degli Elfi!

 

Magico davvero…

Bosco degli Elfibosco degli elfi

Bosco degli ElfiAll’uscita non poteva mancare un po’ di sano divertimento. Abbiamo giocato con la pasta di mais nell’officina dell’Elfo, abbiamo seguito i percorsi di gomma e abbiamo fatto gli scivoli.
Bosco degli ElfiAbbiamo… hanno!

Mentre i piccoli esaurivano le loro energie ( i miei sembravano appena svegli per quanto erano carichi), infatti, intorno alla sala i genitori crollavano stremati uno dopo l’altro e non noi ci siamo certo tirati indietro! A dire il vero ho un ricordo confuso degli ultimi istanti… forse ero svenuta! 😀

Eh si, è davvero faticoso, ma ne vale assolutamente la pena!

Al termine del nostro tour abbiamo ricevuto i nostri attestati.

Finalmente siamo degli elfi di Babbo Natale e, con la gioia nel cuore, possiamo andare a cenare con loro!

Il giorno seguente abbiamo lasciato l’albergo e ci siamo diretti a Collodi.

collodicollodi

Abbiamo mangiato ammirando il Pinocchio più alto del mondo e poi siamo ripartiti alla volta della magnifica Firenze.

Firenze

Abbiamo gironzolato per le vie della città.

FirenzeCi sono dei monumenti a Firenze che ti lasciano senza fiato per quanto sono maestosi.

All’imbrunire ci siamo rimessi in viaggio verso casa.

Firenze

 

Stanchi… ma pronti a ripetere l’esperienza.

Magari stavolta azzardiamo un po’ di più e ce ne andiamo a Disneyland Paris… che dite?

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

Commenti