mughetto dei neonatiBebè irritato, che piange e fatica a prendere il seno materno o il biberon? La causa potrebbe essere il mughetto dei neonati, vediamo cos’è e come si cura.

 

 

 

 

 

 

 

Il mughetto dei neonati è un infezione che colpisce la bocca dei lattanti, la causa è un fungo, la Candida, che cresce rapidamente sulla mucosa sfruttando l’umidità e l’abrasione della stessa che si verifica per effetto della suzione (capezzolo, biberon e ciuccio).
I più soggetti sono i neonati con pochi mesi di vita, in quanto, il loro sistema immunitario è ancora poco efficiente nei confronti dei funghi.
Di per sé non è un’infezione grave, difatti non è contagiosa e non si trasmette da una persona all’altra ma è senz’altro fastidiosa e dolorosa per il bebè.

Come si manifesta

Il mughetto si manifesta con piccole placchette bianche di forma irregolare che spuntano sulla mucosa della bocca e, a volte, anche sulla lingua, si possono confondere con i residui di latte ma a differenza di questi non si riescono a lavare via o a toglierle.

Sintomi

I sintomi più comuni del mughetto dei neonati sono irritabilità, svogliatezza nel ciucciare e improvvisi pianti di dolore

Cura

Trattare le placchette con delle piccole applicazioni di acqua e bicarbonato usando una garzina sterile avvolta attorno al dito, se il neonato è allattato al seno le applicazioni vanno eseguite anche all’areola e al capezzolo. Se le placchette sono tante e persistono è necessaria una diagnosi del pediatra che, eventualmente, prescriverà un anti-fungino.

Prevenzione

Per prevenire il mughetto dei neonati è molto importante che le mani del bambino sia sempre pulite.  I neonati, infatti, hanno spesso le mani in bocca e bisogna quindi lavargliele spesso durante la giornata.
I suoi oggetti, come ciuccio, anelli dentali e giochini, devono essere puliti e sterilizzati. Se  si allatta al seno, inoltre, si deve sempre usare l’accortezza di lavare il capezzolo prima e dopo la poppata.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

 

 

Foto: sxc.hu

Commenti