massaggio neonatale

Il massaggio neonatale è un atto molto importante, un gesto d’amore che porta benefici sia alla mamma che al bambino, con semplici piccoli gesti si riescono a trasmettere sensazioni piacevoli che portano rilassamento e benessere al bebè. In questo modo riesce ad affrontare meglio alcune situazioni tipiche dei primi mesi di vita come i ritmi sonno-veglia, l’allattamento, coliche, dentizione, ecc.. Ecco alcuni consigli per far sì che il massaggio neonatale sia un momento davvero speciale.

Per prima cosa bisogna sapere che il massaggio neonatale non deve durare molto perché il bebè si potrebbe spazientire e innervosire, mentre il nostro fine è quello di farlo rilassare.  Finché sono piccolini quindi, basteranno cinque minuti. Poco a poco, poi, si potrà incrementare ma comunque è sempre bene tenere conto della sua reazione. Sara lui infatti che, con i suoi gridolini e con la sua gestualità ci farà capire se gradisce ancora il massaggio neonatale o se è ora di smettere.

Prima di iniziare ricordate di togliere tutto ciò che può dare fastidio o graffiare la delicata pelle del bambino come anelli, braccialetti e orologi. Ammorbidite le mani con dell’olio apposito o con della crema detergente e sfregatele in modo che, al momento del contatto siano tiepide.
Ecco alcune cose da tenere conto per un massaggio ideale.

Momento giusto
Per fare il massaggio neonatale al bimbo bisogna scegliere il momento giusto della giornata, un momento in cui il bambino è tranquillo e ben predisposto. Evitate il momento prima di mangiare e quello immediatamente successivo al pasto. Se nel primo caso il piccolo potrebbe innervosirsi, nella seconda ipotesi il massaggio neonatale potrebbe influenzare negativamente il processo digestivo.

Creare l’atmosfera
E’ molto importante preparare l’ambiente adatto creano la giusta atmosfera con un dolce sottofondo musicale. Quest  deve essere gradevole e comodo ed in questo caso la scelta spetta a voi. Che sia il fasciatoio, il letto o il divano, non ha importanza, l’importante è che sia un posto tranquillo e con una temperatura adatta, in modo che il bimbo possa stare tranquillamente nudo. Inoltre è bene tenere tutto a portata di mano, come ad esempio una asciugamano nel caso il bimbo faccia pipì. I

Asseconda il tuo bimbo
Durante il massaggio neonatale, il bimbo molto probabilmente non starà sempre fermo. Assecondate la sua volontà e ricordate che il massaggio deve essere un momento piacevole, non una costrizione.

Se per esempio gli state massaggiando la schiena e notate che tenta di assumere la posizione supina, assecondate i suoi movimenti.  Vorrà dire che cambierete zona e gli massaggerete il pancino, l’importante è che stia bene.

Parla con lui
Durante il massaggio è molto importante la comunicazione tra mamma e bambino, quando lui è lì che ti guarda con i suoi occhioni è bene contraccambiare e parlargli con tono dolce e sereno, dicendogli per esempio quanto è bello, come sta diventando grande e altre cose che gli facciano capire quello che sentite per lui.

Per saperne di più
Se volete fare dei massaggi specifichi usando tecniche particolari ci si può avvalere di qualche libro che spieghi passo passo i vari massaggi, l’importante e non essere troppo rigidi e assecondare sempre il bambino.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

 

 

Commenti