bambini sicuri in casaBambini sicuri in casa: arriva la guida del Ministero della Salute.

Sono in costante crescita gli incidenti domestici e, tra le principali vittime, troviamo loro: I bambini.

 

Al fine di arginare questo fenomeno, il Ministero della Salute ha diffuso un opuscolo informativo denominato: Bambini sicuri in casa”.

 

Una guida preziosa, che sicuramente ci aiuterà a rendere la nostra casa “a misura di bambino”.

Sono molte le accortezze spesso sottovalutate ed è proprio su queste che il Ministero pone l’accento, suddividendo i potenziali rischi per fasce d’età.

 

Vediamoli insieme.

Bambini sicuri in casa da 0 a 6 mesi

I bambini non devono mai restare soli. L’opuscolo consiglia di non perderli mai di vista e, soprattutto durante il cambio del pannolino, tenere tutto l’occorrente a portata di mano.

Le cadute dal fasciatoio sono tra gli incidenti più frequenti in questa fascia d’età. Meglio quindi evitare qualsiasi tipo di distrazione che, in alcune situazioni potrebbe risultare fatale ( telefoni che squillano, citofono che suona… prima si cambia il piccolo poi si fa tutto il resto, mi raccomando).

Il fasciatoio, così come il seggiolone, deve riportare il marchio CE e, proprio al fine di evitare cadute accidentali del piccolo, deve avere delle sponde molto alte.

Nel lettino utilizzare materassi e cuscini anti-soffocamento e assicurarsi che la struttura sia provvista di barre anti-caduta adeguatamente alte.

Stesse raccomandazioni valgono anche per il momento del bagnetto; Mai lasciare il bimbo incustodito e controllare sempre la temperatura dell’acqua prima di immergere il bambino nella vasca. Per questo esistono dei termometri appositi, la temperatura ideale oscilla tra i 37 e I 38 gradi.

 

Bambini sicuri in casa da 9 a 12 mesi

In questa fase di crescita I bambini iniziano ad esplorare il mondo circostante e gli strumenti prediletti per conoscere l’ambiente sono le mani e la bocca.

Cercare di mantenere I giochi sempre puliti, magari disinfettandoli di tanto in tanto; riporre in zone inaccessibili ai bimbi gli oggetti pericolosi, troppo piccoli o troppo fragili.

 

Questa è anche l’età in cui si muovono i primi passi, è bene quindi coprire gli spigoli appuntiti di tavoli e gradini con della gommapiuma o con gli apposite paraspigoli in lattice, in vendita presso qualsiasi sanitaria.

Per tenere gli sportelli al sicuro, infine, non avrete difficoltà a trovare le chiusure di sicurezza per le ante.

 

Bambini sicuri in casa da 1 a 6 anni

Il bambino è più alto ed è anche più curioso. Di pari passo con la sua crescita fisica e cognitiva, deve aumentare anche il grado di attenzione dei genitori o di chi si prende cura del piccolo.

Attenzione alle ringhiere di balconi e terrazzi e alle scale. Togliere di mezzo qualsiasi tipo di oggetto che potrebbe consentire al piccolo di sporgersi.

Sì all’installazione di reti di sicurezza sul parapetto e ai cancelletti di sicurezza per impedire l’accesso alle scale.

 

Bambini sicuri in casa dopo i 6 anni

A questo punto i bambini hanno raggiunto un buon grado di autonomia. Si sentono in grado di compiere gesta da adulti ma la loro incoscienza potrebbe ancora metterli in serio pericolo.

Non si transige sulle regole da seguire quando si è per strada: per attraversare devono sempre dare la mano ad un adulto.

I farmaci dovrebbero essere tenuti in alto, raccolti dentro una cassetta chiusa a chiave.

 Cucinare utilizzando prevalentemente i fuochi interni e mantenere sempre I manici delle pentole e delle padelle fuori dalla portata dei bambini.

Frequentate parchi giochi che possano consentire al bambino di giocare in tutta sicurezza e che siano provvisti di una pista ciclabile per andare in bici (con casco e protezioni) senza correre pericoli.

 Ultima raccomandazione, valida per tutte le età, infine, riguarda il trasporto in auto.

 

Anche per brevi tragitti, il bambino deve viaggiare ben fissato al seggiolino auto. Questo deve essere omologato e adeguato alla sua età, al suo peso e alla sua altezza.

 

Se siete interessate all’opuscolo, potrete effettuare il download da QUI . Una volta scaricato Il file in format PDF, potrete stamparlo e conservarlo per ogni evenienza.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

Commenti