Foto Desirèe Tonus (Flickr)

L’inverno è ormai arrivato, l’aria si è fatta pungente, le giornate sono diventate molto più brevi e si sta bene solo se avvolti nel caldo tepore di casa propria. Ma ecco che un dubbio atroce si affaccia inesorabile come una minaccia nella testa di tutte le mamme: “Come convincere i piccoli terremoti a stare in casa?” Ecco un’idea divertente per preparare insieme una merenda sana che inebrierà le vostre case con un delicato profumo e sazierà i piccoli pancini:
 La magica crostata stellata! 

Ovviamente è d’obbligo coinvolgere i bambini nella preparazione!

Ingredienti:

  • 3 etti di farina bianca setacciata
  • 150 gr. di burro a temperatura ambiente
  • 1 uovo più un tuorlo
  • 1 bustina di lievito
  • la scorza di un limone grattugiato
  • confettura q.b.

Preparazione:

Mettete la farina a fontana, unite lo zucchero e le uova; sbattete le uova e aggiungete il burro a fiocchi. Continuate a miscelare aggiungendo il lievito e la scorza di limone.
A questo punto continuate a lavorare il composto con le mani fino ad ottenere una pasta morbida e omogenea.
Coprite una teglia circolare con la carta da forno, stendete la pasta sulla teglia lasciandone da parte una piccola quantità per guarnire la crostata e versatevi sopra, un corposo strato di marmellata.
Stendete la pasta rimasta, con uno stampino (vanno benissimo anche le formine del pongo!) ricavate delle stelline e posizionatele sulla crostata a vostro piacimento.
Infine cuocete per 30 minuti in forno preriscaldato a 170°.

Il consiglio in più…
Potete personalizzare la crostata come più vi piace, aggiungendo per esempio dello zucchero a velo come nella foto o guarnendola con delle codette colorate.
Se avete a disposizione vari stampini, potreste divertirvi a realizzare con i bambini varie forme e a posizionarle sulla crostata a vostro (e soprattutto loro!) piacimento.

La merenda è pronta…Buon Appetito! 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne sono felice, segui la pagina ufficiale di Gioie di Mamma su Facebook e non perderti le prossime news. Ti aspetto!

 

Commenti